Beni Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per il Polo Museale della città di Roma

Stendardo dei bombardieri di Castel di Sant’Angelo

Stendardo dei bombardieri di Castel Sant'Angelo

Stendardo dei bombardieri di Castel di Sant’Angelo (L'armeria)
(sec. XVIII)
Inv. V/ 466
Seta, cm. 202 x 186

La bandiera era custodita nella prima cappella a destra della vicina Chiesa di Santa Maria in Traspontina, nota anche come la Chiesa dei bombardieri di Castel Sant’Angelo. Dedicata a Santa Barbara, la cappella fu interamente rinnovata nel 1740, grazie alle offerte raccolte dai soldati di Castello e decorata con cannoni, bombarde e altri simboli bellici. La santa, martire del IV secolo, è la protettrice degli artificieri, degli artiglieri, dei vigili del fuoco e patrona, insieme a San Michele Arcangelo, del corpo dei Bombardieri. Lo stendardo fu probabilmente realizzato proprio per l'occasione di questo rinnovamento.
Nel 1594, durante il pontificato di Clemente VIII Aldobrandini (1592-1605), su iniziativa del cardinale Pietro Aldobrandini, i bombardieri furono inquadrati in una Compagnia, poi sciolta nel 1798. Essa godeva di numerosi privilegi, tra cui quello di poter decidere, ogni anno, della liberazione di due condannati: uno il 29 settembre, festa di San Michele Arcangelo e l’altro il 4 dicembre, festa di Santa Barbara. 

Mibac Minerva Europe Museo & Web

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Via del Collegio Romano, 27
00193 Roma, Italia
tel. 39 06 67231
www.beniculturali.it

© Tutti i diritti riservati

 

Polo Museale del Lazio
Piazza San Marco, 49
00186 Roma, Italia
Tel. 06 69994251  -  06 69994342
e-mail: pm-laz@beniculturali.it
PEC: mbac-pm-laz@mailcert.beniculturali.it


Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo
Lungotevere Castello, 50
00186 Roma, Italia
tel. 39 066819111
e-mail: pm-laz@beniculturali.it  

 

 

  Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!

Copyright 2005 Ministero per I beni e le attività culturali - Polo Museale del Lazio - Disclaimer

pagina creata il 03/07/2009, ultima modifica 24/06/2015