Beni Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per il Polo Museale della città di Roma

4.4 Sala della Giustizia

Sala della Giustizia

La Sala della Giustizia fu ricavata all'interno del nucleo centrale romano. La sua antichità è palesata dalla muratura delle pareti a grandi blocchi squadrati. La porta di accesso verso la Sala di Apollo, che reca nella cornice lo stemma di papa Giulio II della Rovere (1503-1513), si apre alla fine di un breve corridoio che denuncia il notevole spessore della struttura muraria, così come visibile anche sul lato opposto nel passaggio aperto in epoca moderna, per accedere alle Sale di Clemente VIII.
Il nome moderno attribuitole deriva dall’essere stata riconosciuta come luogo nel quale si svolgevano processi, secondo un’ipotesi avanzata recentemente. Non si esclude che possa essere stata utilizzata anche come cappella. Il grande angelo affrescato sulla parete di fondo, opera di Domenico Zaga (1545 ca.), manomesso in epoche successive, potrebbe rappresentare l’Arcangelo Michele con gli attributi suoi propri della giustizia. 

Mibac Minerva Europe Museo & Web

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Via del Collegio Romano, 27
00193 Roma, Italia
tel. 39 06 67231
www.beniculturali.it

© Tutti i diritti riservati

 

Polo Museale del Lazio
Piazza San Marco, 49
00186 Roma, Italia
Tel. 06 69994251  -  06 69994342
e-mail: pm-laz@beniculturali.it
PEC: mbac-pm-laz@mailcert.beniculturali.it


Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo
Lungotevere Castello, 50
00186 Roma, Italia
tel. 39 066819111
e-mail: pm-laz@beniculturali.it  

 

 

  Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!

Copyright 2005 Ministero per I beni e le attività culturali - Polo Museale del Lazio - Disclaimer

pagina creata il 05/05/2009, ultima modifica 31/08/2012